Goghi&Goghi ancora on the road

Goghi&Goghi continuano con le loro avventure parallele…
Combattete il freddo, venite con noi.

 

Giovedì 09 dicembre 2010 saremo in scena a Bologna con “Magnificat“, spettacolo di Ila Covolan con Mara Pieri: un racconto che parte dall’Italia, marzo 2009, con una legge che istituisce l’obbligo di indicare sui documenti il proprio orientamento sessuale. Un viaggio dentro a sei personaggi che raccontano dell’Italietta di stereotipi e pregiudizi, dell’intersezione delle lotte, del pericolo delle discriminazioni. Lo spettacolo, dopo la più recente data romana della scorsa settimana, approda allo storico locale Il Cassero di Bologna, con inizio alle 20:45.

 

Giovedì 09 dicembre 2010, ore 20:45 @ Cassero Gay & Lesbian Center, via Don Minzoni 18, Bologna
ingresso 4  euro con tessere Arci

 

Lunedì 13 dicembre 2010 saremo in scena a Trento, presso la Corte Centrale della Facoltà di Sociologia, in occasione dell’ultima giornata di “Qualcosa del genere 3 – tra centri e periferie“, ciclo di seminari sul genere che ci ha portato in tutte le facoltà di Trento negli ultimi due mesi.
Per la serata, presenteremo in prima assoluta “Divise”, nuovo lavoro scritto e diretto da Ila Covolan, interpretato da Mara Pieri. Lo spettacolo seguirà l’ultimo incontro del ciclo, intitolato “Oltre la vitimizzazione: percorsi di protagonismo del movimento delle sex workers in Europa” e presentato da Giulia Garofalo in aula 1C presso la Facoltà di Economia alle ore 17:30. Il ciclo di seminari è organizzato dal Centro di Studi Interdisciplinari di Genere e dall’Università degli Studi di Trento, con il contributo finanziario della Provincia Autonoma di Trento.

 

“Divise” è uno spettacolo sul lavoro. Sul genere e sul lavoro. “Divise” è un viaggio dentro frammenti di immagini, collage di luoghi comuni e meno comuni, su uomini, donne e soggettività al lavoro.

Su donne che lavorano ma non sono pagate, su donne che vengono sfruttate, su uomini che non si addomesticano alla maschilità egemonica, su donne che si ribellano e su uomini in transizione, su donne barbute che non vanno bene per il marketing, sul razzismo introiettato, sui giochi di potere, sulla retorica sulla sicurezza, sulla meschinità del precariato: “Divise” è uno spaccato crudo, tagliente, cinico, sull’ambiguità che il concetto di lavoro ha assunto nel contemporaneo, sugli attimi in cui il concetto di lavoro si stacca da quello di autodeterminazione, da quello di reddito, e diventa un universo in cui la sicurezza è un fatto personale, e il controllo è determinante per combattere la crisi.

Brevi, intensi frammenti di storie che si intrecciano, con la scomoda consapevolezza che il controllo sui corpi è sempre vigile, e si fa oppressivo quando essi si rifiutano di incarnare le costruzioni culturali di genere.

 

 

La realizzazione di “Divise” è stata resa possibile grazie alla collaborazione del Funambolo e del Circo(lo) Wallenda di Trento, di Fusolab, laboratorio creativo di Roma, e del Centro Teatro di Trento, che ci hanno ospitat* durante la lavorazione dello spettacolo.
Vi aspettiamo a gremire la Corte Centrale di Sociologia, ore 19.30. A seguire, un ricco buffet per tutt*.

 

Lunedì 13 dicembre 2010, ore 19:30 @ Qualcosa del Genere 3, Corte Centrale – Facoltà di Sociologia, via Verdi 26, Trento

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: