Archivio mensile:novembre 2012

Inizia il Festival Cinema Zero 2012

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

“Menschen am Sontag” ovvero Il prato verde dell’illusione

 

Stasera un capolavoro assoluto della storia del cinema prende nuova vita in un evento del tutto singolare.

Menschen am Sontag” è un film girato nel 1930 da un collettivo di artisti berlinesi: un film corale, collettivo, che racconta, per immagini mute, una tranquilla domenica di svago nella Berlino ancora non infestata dalla guerra e dalle leggi razziali. Una sorta di momento d’oro della città e della Germania stessa, un “prato verde dell’illusione”, in cui quattro giovani amici organizzano un picnic, ridono, scherzano, osservano le persone attorno.

Gli stessi autori del film, pochi anni dopo, vivranno sulla loro pelle il tragico destino di perseguitati, e saranno costretti a migrare negli Stati Uniti, dove troveranno fortuna: uno su tutti, Billie Wilder, sarà prolifico autore e sceneggiatore di numerose pellicole.

Il film viene presentato alla mostra “Artista della Fame“, allestita in Via Torre D’Augusto 18, a Trento, in una forma particolare: innesti sonori di dialoghi e musiche, infatti, ridanno forma alla narrazione, creando un doppio piano di interpretazione e fruizione dell’opera. Il lavoro è curato da Alberto Brodesco e Guido Laino, che così descrivono l’iniziativa.

G&G sono particolarmente orgoglios* di invitarvi all’iniziativa, che ha visto la luce nell’ambito del progetto “Innesti“, curato proprio da G&G, e che per la prima volta è stata presentata nella splendida cornice del Giardino Garbari, a Trento.

 

MENSCHEN AM SONTAG

PROIEZIONE CON INNESTI SONORI DI GUIDO LAINO E ALBERTO BRODESCO

ORE 21, ARTISTA DELLA FAME, VIA TORRE D’AUGUSTO 18, TRENTO

INGRESSO GRATUITO

 

 

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

“Artista della fame” di Franz Kafka: la lettura

 

Stasera, alle 21:00, Mara Pieri legge “EIN HUNGERKUNSTLER – un digiunatore“: il racconto integrale di Franz Kafka a cui è ispirata l’omonima mostra realizzata da Guido Laino a Trento.

Il racconto, con l’ironia e la compostezza di Kafka, segue la vicenda di un digiunatore, ovvero di un artista che fa del suo digiuno, della sua fame, il fulcro della sua performance: da star di successo, visitata e osannata da centinaia di persone, a poco a poco il digiunatore viene dimenticato, e in questa dimenticanza, il senso stesso del suo digiunare viene a perdersi.

Una grande metafora sul fare arte, sui meccanismi di fruizione della stessa, e sul ruolo dell’artista; ma, come sempre, in Kafka, anche un’amara riflessione sulla vita e sull’esistenza.

 

Alle 21, in via Torre d’Augusto. Seguirà la presentazione del catalogo della mostra, che, ricordiamo, è visibile fino al 1 dicembre 2012.

Il buffet previsto è a base di Kafka e riflessioni.

Contrassegnato da tag , , ,

“Shame”: G&G dialogano con Kafka..

Da qualche giorno, è visitabile e aperta al pubblico l’ultima mostra realizzata a Trento, alla quale G&G partecipano insieme ad altri quattro giovani artisti. Il titolo della mostra, “Artista della Fame“, è ispirato, così come l’allestimento e il lavoro sulle opere, ad uno straordinario racconto di Franz Kafka: una metafora profonda e stupefacente sul senso del mestiere di artista. Il curatore, Guido Laino, ha chiamato gli artisti a confrontarsi con le suggestioni date dal racconto: i risultati sono stati diversi ma tutti accomunati da una fortissima riflessione su di sè e sul proprio “fare arte”.

Anche G&G  non si sono sottratt* al confronto con Kafka, mettendo in scena un’installazione intitolata “Shame“..curiosi di sapere di che cosa si tratta?

Venite a vederla! La mostra è gratuita, ed è aperta dal martedì alla domenica, dalle 17 alle 23.

 

 

Contrassegnato da tag , , , , , ,